Ho sempre creduto che il web serva a completare, migliorare le nostre vite reali, non a sostituirle.

Il mio lavoro è fatto di sorrisi, di strette di mano, di quattro chiacchiere con amici, clienti, conoscenti, persone che incontro al mercato e tutto questo è stato per me un’enorme ricchezza.

Il web, però, se “usato” in modo intelligente, non è un ostacolo alle relazioni, bensì un facilitatore, un aggregatore. Così, almeno, cerco di usarlo io.

Questa premessa per dirvi che ho deciso di far entrare un fotografo nel mio laboratorio affinchè realizzasse un tour virtuale tra le quattro mura in cui trascorro, felice ed entusiasta, gran parte del mio tempo.

L’ho fatto perché volevo rendervi partecipi del mio sogno, perché la persone potessero “immergersi nel mio mondo” ancor prima di venire a trovarmi per la prima volta.

L’ho fatto anche per far capire a tutti il concetto del mio lavoro: il mio non è un ristorante con tavoli a sedere sui quali consumare le pietanze, non è una rosticceria con piatti pronti da asporto, ma un accogliente (almeno spero) salottino in cui do il benvenuto ai miei clienti e ai miei corsisti, nonchè una cucina attrezzata per preparare quello che voi assaporerete a casa vostra, in compagnia delle persone che amate oppure in un’occasione da ricordare, come ad esempio un matrimonio.

Io mi emoziono a guardarlo, perché è come se lo vedessi con altri occhi. Spero piacerà anche a voi.